Cocaina

coca,coke,svelta,botta,striscia,pezzo,pipotto,bonza,babmba,neve,bianca,polvered’angelo,barella,svelta,freebase,crack,piscia di gatto

 

La sostanza:

La cocaina è uno stimolante che agisce sul sistema nervoso, può essere di origine vegetale (estratta dalle foglie della coca) o sintetica (prodotta a partire da sostanza di sintesi)

 

Modalità di assunzione:

Inalazione; aspirazione dei vapori (stagnolo); aspirazione dei fumi di freebase (sostanza mischiata con ammoniaca) o di crack(sostanza mischiata con bicarbonato di sodio);iniezione nervosa.

Quantitativi:

In genere, nei campioni di cocaina analizzati, il contenuto di sostanza attiva si aggira attorno al 50%(min 30% max 80%senza un’analisi chimica della sostanza è quindi impossibile stabilire esattamente cosa c’è nella polvere e in quali quantità. La dose media va da 50 ai 100 mg. Nel caso di un consumo prolungato, si può arrivare ai 300 mg. Se fumata da 50 a 350 mg. Se iniettata tra 70 e 150 mg.

 

Effetti e rischi:

Inizio degli effetti         dopo 273 minuti sniffata; dopo qualche secondo fumata o iniettata. Durata degli effetti        30/90 minuti sniffata;5/20 minuti fumata o iniettata. La cocaina aumenta la concentrazione di dopamina sintetizzata dall’ organismo nel cervello. Gli effetti possono essere: il potenziamento dell’ego, sentimento di onnipotenza, restringimento dei vasi sanguigni, accelerazione del ritmo cardiaco e aumento della pressione sanguigna, scomparsa degli stimoli della fame e della sete. Si verificano: stati di euforia, iperattività, perdita dell’inibizione, aumento della fiducia in sé stessi, agitazione, bisogno di parlare, tendenza ad esporsi a rischi, riduzione della capacità di giudizio e critica. Nella fase della discesa si può accusare pesantezza, depressione, ipersensibilità, stati d’ ansia e voglia di un’altra dose.

 

Attenzione:

La cocaina sviluppa dipendenza: la prima volta prendi al massimo la metà della dose che prendono gli abitudinari, mantieni basso il dosaggio ed evita di consumare di frequente

Se poco dopo la sniffata denti, labbra o naso si anestetizzano è probabile si tratti di anestetici locali di sintesi con effetti rischiosi e imprevedibile.

Non usare cocaina se offri di epilessia, ipertensione, asma o turbe psichiche.

Fumare crack o freebase e iniettare la sostanze comporta più rischi.

Se la sniffi, usa la cannuccia per evitare la trasmissione dell’epatite.

La cocaina disinibisce, ma non riduce i rischi di contrarre infezioni sessualmente trasmissibili. Usa il preservativo; ricorda che la cocaina può aumentare il desiderio sessuale, ma anche interferire con l’erezione e l’orgasmo.

Nelle donne la cocaina può influire sia sul ciclo mestruale e sullo sviluppo del feto in caso di gravidanza.

Se dopo l’assunzione di cocaina si viene accolti da malori non bisogna avere paura di chiamare il 118, soprattutto se si hanno sintomi psichici (sensazioni di morte imminente, paranoie e allucinazioni) o fisici (sensazioni di svenimento, incapacità di stare in piedi, tremori, forti dolori di testa, dolori al petto, alla schiena, al braccio o al collo). Se vi trovate ad una festa ed è presente l’Unità Mobile di Riduzione dei Rischi o servizi simili chiedi aiuto agli operatori.