MDMA

ecstasy, md, xtc, adam, cala, pasta, chicca, giuggiola, yaba, crystal, ice, meth

 

 

La sostanza:

 

Per Ecstasy si intende normalmente la sua molecola di base che è il MDMA. Si presenta sotto forma di pillole o capsule, ma anche in polvere o disciolta in un liquido. Con il nome di “ecstasy” sono commercializzate sul mercato nero svariate sostanze (MDA, MDBD, MDEA, PMA) derivate sinteticamente da anfetamine di qualità, quantità ed effetti molto diversi. Un problema reale è dunque l’incertezza della concentrazione e del dosaggio che varia tra 50 e 250 mg di sostanza attiva pura.

 

 

Modalità di assunzione:

 

È possibile ingerirle, fumarle, inalarle o iniettarle.

 

Quantitativi:

 

La dose massima di MDMA è di 1.5 mg per ogni kg del tuo peso corporeo: se pesi 80 kg, la tua dose massima è quindi di 120 mg (1.5 mg x 80 kg).

 

Effetti e rischi:

 

→ MDMA (Ecstasy): 50-150mg durata 4-6 ore. → MDE (Eva): 50-150 mg durata 4-6 ore. → MDA: 60-160MG DURATA 8-12 ore. → 2CB: 15-25mg durata 6-8 ore. → PMA: 50-150mg durata 4-8 ore, molto pericoloso perché il tempo di attesa degli effetti è superiore alle 2 ore. L’ecstasy stimola sensazioni d’empatia, intimità e favorisce il contatto con se stessi; ci si sente leggeri e spensierati, con una diffusa sensazione di benessere fisico. La percezione visiva e uditiva risulta alterata. L’appetito scompare. L’effetto comincia dopo 30-60 min, ma può metterci anche un paio d’ore. Dopo 3-5 ore  gli effetti diminuiscono, lasciando spazio a possibili effetti secondari: mal di testa, spasmi mascellari, crampi, stanchezza, ansia e depressione. Può provocare un aumento della temperatura del corpo, fino a 41°C con un innalzamento della pressione sanguigna, mentre l’inibizioni dei sistemi d’allarme rende difficile percepire la fatica e la sete. Perciò esiste un elevato rischio di disidratazione e di essere vittime di un colpo di calore o di un collasso circolatorio. Nei giorni successivi, si possono accusare depressioni, ridotta capacità di concentrazione, insonnia, inappetenza.

 

 

ATTEZIONE:

 

 

→ Non assumere ecstasy se soffri di malattie cardiache o ipertensione.

→ È meglio non prendere l’ecstasy immediatamente dopo mangiato né a digiuno.

→ Indossa indumenti leggeri che evitano il surriscaldamento del corpo. Durante la festa, rinuncia all’alcol e bevi regolarmente acqua, succhi o tè per evitare la disidratazione.

→ Di tanto in tanto fai una pausa, smetti di ballare per respirare un po’d’aria fresca e rinfrescarti.

→ Se non percepisci gli effetti aspetta prima di prenderne ancora: un sovra dosaggio è molto rischioso e può provocare l’overdose. Ricordati che gli effetti possono anche arrivare 2 ore dopo l’assunzione.

→ Se sniffi utilizza sempre una cannuccia pulita. Se invece sei solito iniettarle, utilizza sempre materiale sterile e monouso.

→ L’assunzione di ecstasy durante la gravidanza può danneggiare il feto.

Se dopo l’assunzione di ecstasy si viene colti da malori di varia non bisogna avere paura di chiamare il 118, soprattutto se si hanno sintomi psichici (sensazione di morte imminente, paranoie e allucinazioni) o fisici (sensazioni di svenimento, incapacità di stare in piedi, tremori, forti dolori in testa, dolori al petto, alla schiena, al braccio o al collo).

Se vi trovate ad una festa ed è presente l’Unità Mobile di Riduzione dei Rischi o servizi simili chiedi aiuto agli operatori.

 

 

MIX:

 

MDMA ­+ ALCOL: aumenta la disidratazione e il rischio di un colpo di calore.

MDMA + LSD: le intese modificazioni sensoriali possono allontanare dalla realtà causando paranoie e attacchi di panico che possono indurre al bad trip.

MDA + SPEED, O COCA: aumenta la neurotossicità del mdma e può portare a collasso cardiaco e ipertermia.

 

Informazioni legali:

 

Se la tua professione rientra in quelle cosiddette “a rischio” cioè che possono recare danni a terzi; puoi essere sottoposto in qualsiasi momento a test antidroga e antialcol. Se vieni trovato positivo puoi essere sottoposto a misura restrittiva, sospensione della mansione fino alla perdita del lavoro. La polizia può effettuare il test della saliva se ha il sospetto di consumo di stupefacenti , se risulti positivo alla guida viene applicata la pena massima che arriva fino a 6000 euro di multa, 2 anni di sospensione patente e 1 anno di arresto. L’ecstasy lascia tracce nel sangue fino a 24 ore. Nelle urine invece rimane dai 2 ai 4 giorni. Più i capelli sono lunghi più le tracce sono rinvenibili nel tempo: con i capelli lunghi 12 cm si può risalire al consumo di un anno prima.